THIMPHU BHUTAN paro eventrip

In Bhutan per il Festival di Paro

Dal 22 marzo 2016 al 25 marzo 2016

I monaci del distretto di Paro Dzongkhag, ogni anno nel mese di marzo, organizzano il Tshechu, un festival religioso in onore della divinità Guru Rimpoche. E’ un susseguirsi di danze in costumi tradizionali, dall’alba sino al tramonto.
I pellegrini, che arrivano da ogni luogo per celebrare la divinità, devono toccare il Thangka, un drappo di seta che viene affisso sul muro del monastero e che raffigura il Guru.
Questo gigantesco dipinto ricamato viene esposto dai monaci l’ultimo giorno di festa, più o meno all’alba e all’intero di un’enorme struttura, lo “dzong”. Si tratta di esempi sacri di arte buddhista e sono talmente venerati che la semplice vista di un Thongdrel o Thangka ripulirebbe da ogni peccato. I devoti offrono riverenza di fronte al Thongdrel in cerca di benedizioni.

I libri di Eventrip



Preoccupati di essere felice, non di avere ragione”: così recita un detto buddha.
Dallo “dzong” – maestosa struttura di diversi livelli, costruita nel 1648 – i regnanti (o Trongsa Penlop), grazie alla posizione strategica, avendo il controllo sull’unica via di collegamento tra la parte est e ovest del Paese, dominavano tutto il territorio circostante.
Tra tutte le celebrazioni della regione, il Trongsa Tshechu è la più grande: per tre giorni l’anno si rende onore a Padma Sambhawa, conosciuto anche come Guru Rimpoche, cui viene attribuita l’introduzione del buddhismo tantrico in tutto l’Himalaya. E’ l’occasione ideale per venire a diretto contatto con un ambiente mistico molto particolare. Sarà possibile assistere alle tradizionali danze in maschera di monaci e allo srotolamento del sacro Thongdrol, il tutto pervaso da canti e letture delle scritture buddhiste, con la benedizione dei monaci. Durante lo “Tsechu” – che significa festival – la popolazione locale indossa abiti tipici coloratissimi e gioielli unici. Un evento religioso che diventa anche occasione di aggregazione per le comunità locali.

VOLA IN BHUTAN

© RIPRODUZIONE RISERVATA