Band Dessinée, il festival del fumetto a Angoulême

dal 26 al 29 gennaio 2017

Angoulême, Francia

Ad Angoulême il fumetto è una cosa seria. Qui, tra il 28 e il 31 gennaio 2016, parola e immagine si sono date appuntamento per il 43esimo anno, in una giostra che ci regala emozioni indelebili. Non a caso, il fumetto, è stata definita la nona arte. Qui, in questa località un po’ fuori mano della Charente francese, si svolge uno dei festival più interessanti, e conosciuti, dedicati proprio al Bande Dessinée, ovvero al fumetto.

Tendoni enormi occupano le piazze principali della città e praticamente in ogni via c’è una mostra. I francesi affollano soprattutto gli stand dei grandi editori tipo Gallimard e Dargaud, ma ad Angoulême un buon consiglio da seguire è quello di non tralasciare nessun dettaglio. Un piccolo editore può presentare al pubblico una chicca introvabile o il nuovo fenomeno dell’anno. Gli appassionati devono tenere sempre gli occhi bene aperti.

Ma non ci sono solo i tendoni in piazza, Angoulême ci sorprende con la sua vivacità e la sua missione di dare al fumetto il posto di riguardo che gli spetta. In questo senso è imperdibile il museo del fumetto, una girandola che ci fa viaggiare dagli albori del genere fino alle elaborate creazioni che hanno portato alla ribalta le graphic novel di una Marjane Sartrapi o David B.

I libri di Eventrip



Sono due le cittadine a contendersi lo scettro con Angoulême, una è Lucca nella ridente e consolante Toscana, l’altra è la californiana e psichedelica San Diego. Entrambe hanno messo su un evento sui fumetti niente male, ma niente può eguagliare i quattro giorni di Angoulême.

I fans dei fumetti non hanno età e nei quattro giorni della manifestazione francese si assisterà ad un vero mescolamento di generazioni. In fila a farsi dedicare albi e graphic novel non ci saranno infatti solo gli adolescenti, ma anche padri e nonni cresciuti a forza di serie e nuvolette.

Naturalmente un festival senza premi che festival sarebbe? Angoulême non è stata da meno naturalmente. Il premio più ambito è il Grand Prix de la Ville d’Angoulême; il vincitore diventa presidente del Festival l’anno seguente. Altri premi sono l’Essentiel Révélation dedicato alla rivelazione dell’anno, Le Fauve d’Or per il miglior fumetto e l’Essentiel Patrimoine per la migliore riedizione.

Angoulême si è inventata anche un premio per la Bande Dessinée alternativa. Infatti il festival ha la bella presunzione di dare valore al passato, non scordarsi del presente, e guardare agli sviluppi del fumetto nel futuro.

La prossima edizione, la 44esima, si terrà dal 26 al 29 gennaio 2017.

VOLA IN FRANCIA


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA